PER LASCIARE UN COMMENTO CLICCATE IN FONDO AL 'POST' SU COMMENTO,

POI SCEGLIETE UNA DELLE OPZIONI INDICATE.

SE NON AVETE UN ACCOUNT GOOGLE/ALTRI, SCEGLIETE L'OPZIONE 'ANONIMO' E

FIRMATE PER FARMI SAPERE CHI SIETE O SEMPLICEMENTE RIMANETE NELL'ANONIMATO!




20.5.12

Sarà ...

Sono giorni un po' strani.
Forse è questo tempo ballerino, un giorno si schiatta di caldo e io che sono uscita di casa alle 6.30 di mattina coi calzini pelosi, torno a casa con i piedi sudati come bisce. Un giorno si crepa di freddo e io sono uscita con la felpetta prima del tramonto e all'ora di cena in pizzeria, ai tavolini all'aperto, quasi mi viene un blocco della digestione quando la temperatura scende a 5°.
E così mi sono ritrovata con mal di gola e  raffreddore che mi ha resa un po' ottusa per tutta la settimana. Il festival del kleenex.

Sarà  pure l'overdose di zuccheri al compleanno di Eva ieri, torte, biscotti, tiramisù, e una bella gattona che ha scelto me fra tutti per farsi un pisolino sulle mie gambe, facendomi intravedere il mio futuro di zitella gattara. Con Eva scherzavamo pensando che fra 50-60 anni, quando ci rincontreremo, porteremo ancora gli stessi vestiti, e le nostre scemenze di ora saranno semplicemente considerate sintomi di demenza senile.



A tutto questo è seguita una giornata di totale abbiocco catalettico oggi.

Sarà anche che quest'avventura non durerà in eterno.

Ecco, l'ho detto.
Anzi, l'ho scritto.

Sarà che questa settimana sarebbe stata la mia ultima in Slovenia se non mi avessero dato il prolungamento.
Sarà che devo decidere cosa fare poi.

Io quest'anno ho adottato la strategia no pensare - no stress.
E ha funzionato benissimo.
Mi sono resa conto che è inutile cominciate a pensare a cosa potrebbe succedere se ... con un secolo di anticipo, perché intanto tutto può cambiare, da un giorno all'altro.

Monito la bomba davanti alla scuola di Brindisi, che mi ha fatto riflettere sul fatto che, dopo aver terrorizzato vecchi ed adulti, ora vogliono incutere la paura pure nei ragazzini, perché evidentemente il lavaggio del cervello a base di veline e grande fratello non attecchisce su tutti, e le giovani teste pensanti di oggi potrebbero cambiare lo status quo.

Monito il terremoto che mi ha buttato giù dal letto questa notte, perché casa mia di solito oscilla abbastanza, ma la terra ha tremato fin qua per un minuto buono. Conviene andarsene sempre a letto con l'anima in pace, i conti saldati, le liti risolte, e un ultimo bel pensiero prima di addormentarsi.

Però la strategia del no-pensare no-stress non può mica funzionare sempre.
A volte tocca riaccendere il cervello e fare mente locale.

E allora ci si mette la maniglia della finestra.
Contro cui la mia fronte è andata a sbattere in pieno.
Io ho la capoccia dura, ma nonostante tutto ora ho un ficozzo di dimensioni unicornesche che pulsa e mi ricorda che è ora di rimettersi in moto.

6 commenti:

  1. Anche per me sono giorni strani...da fine-scuola.
    Si tirano le somme, si apprezzano i buoni risultati ottenuti e ci si dispiace perchè tante volte avrei potuto fare e dare di più.
    Se solo...non avessi accettato degli incarichi extra che riguardano pur sempre la didattica, ma che poi hanno finito per stressarmi io, quando sonos tressata, non lavoro bene con i bambini.
    Per cui, i propositi per il prox anno scolastico si sono formulati da soli:
    1- niente incarichi extra se non quelli aderenti al progetto CLIL o COMENIUS
    2- iscvrivermi con tutta la classe al corso di scacchi, perchè visto il successo del laboratorio che abbiamo attivato a scuola, credo di aver trovato un passatempo utile e condivisibile con i bambini.
    3- Fare un pò di sport, dato che quest'anno non ho fatto nulla e sono veramente inflaccidita!

    altri grossi progetti non ne ho...tra il terremoto e la bomba a Brindisi, bisogna vermente stare con gli occhi aperti e pregare!
    fin quando rimarrai in Slovenia?
    Tina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto in forse ancora, per questo non faccio piani!

      Elimina
  2. Ceci anche io mi sento tanto strana... ho avuto una settimana di caos dentro e fuori.. : / ma faremo Luce! Dobbiamo!

    RispondiElimina
  3. Oh povera! Maledette maniglie delle porte, ci si mettono pure loro a far tornare in circolo lo stress :(

    RispondiElimina

Please, leave a message!
Lasciate un messaggio.
Dejadme un mensaje!